Journaling – entering “Narnia”


Era mattina e mi si chiudevano gli occhi.

Sacramentavo in silenzio per essermi alzata così presto per fare “quella roba”. Sì credo che il mio cervello avesse etichettato così l’esercizio che ci avevano dato da fare.

Fissavo il quaderno e mi sembrava che anche lui mi stesse fissando, del tipo “ti decidi o no?”.

Ho deciso di dargli una possibilità, credo, perché proprio non mi va giù di dire di no alle cose senza averle provate.

Ma questo esercizio aveva tutte le caratteristiche per non farsi voler bene:
scrivere di getto, di prima mattina, tre pagine senza interruzione di quello che mi passava per la testa.

La mia prima esperienza di Journaling. In una dicitura più classica lo tradurrei come “tenere un diario”, ma in realtà è tanto di più.

Diario=bambine con i fiocchetti

Questa era l’equazione che io avevo in testa.

Ho messo la penna sul foglio ed ho iniziato. Da allora non ho più smesso.
Tranquilli non sono diventata il Forrest Gump della scrittura, ma semplicemente mi si è aperto un mondo:

il mondo in cui i nostri pensieri, le nostre emozioni incontrano la carta.

In quell’incontro, in quello spazio segreto, in quel mondo a cui si accede solo passando dalla porta presente nel retro dell’armadio puoi rischiare di riscoprire anche te stesso.

Dopo “le pagine del mattino”, ho provato diversi tipi di Journaling ed oggi è una delle prime cose che consiglio a chi si sente confuso, ingolfato, sovraccarico.

Ecco la mia personalissima opinione sul perché fare journaling può aiutare tutti dalla ragazza alla scoperta del mondo, all’Amministratore Delegato:

– è un rifugio sicuro in cui dare spazio a quello che proviamo: non è detto che quello che scriviamo vada riletto, il quaderno può diventare un confidente silenzioso.

non concede vie di fuga: mettere le cose nero su bianco è potente, ti costringe a guardare in faccia veramente la realtà.

– da conforto ed aiuta a essere più soddisfatti della propria vita: ci sono molti tipi di journaling che ti sostengono e guidano nel decidere cosa vuoi dalla tua giornata, quanto ne sei soddisfatto e cosa potresti fare di diverso

– può riavvicinarti alla creatività: in quanti non si concedono da tempo di ritagliare, incollare, disegnare qualcosa. Usare le mani per definire, sogni, obiettivi, visioni risveglia aspetti sopiti.

– ce n’è per tutti i gusti: dal pittore all’ingegnere, tutti possono trovare il loro stile, quello che gli serve.

– ti permette di osservare gli avvenimenti da una prospettiva esterna.

Ultimo, ma il mio preferito, non giudica.

Certo a volte ha l’inconveniente che vi farà diventare compratrici seriali di quaderni, ma direi che è un buon pegno da pagare.

 


“Meet Journaling” Workshop

3 Febbraio dalle 9 alle 12

Zurigo-Enge

La creatività non è qualcosa che appartiene solo agli artisti ma è qualcosa che fa parte di ognuno di noi.

Siamo nati tutti con la stessa dose di creatività, poi alcuni di noi l’hanno coltivata, altri l’hanno abbandonata, altri ancora l’hanno nascosta o repressa per la paura di non essere bravi abbastanza.

La buona notizia è che, anche se l’abbiamo trascurata per molto tempo, la creatività rimane li, latente, e basta un po’ di esercizio per risvegliarla.

Se vuoi 3 ore solo per te, per tornare in contatto con il tuo lato creativo, ti aspettiamo a:

“Meet Journaling”

Micaela Terzi, The paper Coach, parlerà di cosa è il Journaling, di come ti può aiutare e supportare nelle tue giornate, ti  guiderà nel costruire un journal con le tue mani e attraverso semplici esercizi ti mostrerà diverse tipologie di journaling.

La creatività è l’energia che ci ispira ad innovare, a trovare soluzioni originali e che ci aiuta a migliorare in come gestiamo le nostre relazioni,

Unisciti a noi per risvegliare il tuo lato creativo ed avvicinarti al Journaling: diventerà un amico insostituibile!

Se sei interessato scrivi a giada.varvello@gmail.com

Quando:  3rd February 2018 – from 9am to 12

Dove: Zurigo – Enge (l’indirizzo esatto verrà comunicato una volta iscritti)

Price: 20 CHF – crediamo profondamente nei benefici del Journaling e facciamo questo workshop con l’obiettivo di avvicinare le persone a questo strumento incredibile, quindi il prezzo fissato servirà solo per coprire il costo dei materiali.

If you would like to share...Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *