Cosa vuoi fare dei prossimi 365 giorni?


Mi sono trovata davanti a nuovi 365 giorni nelle condizioni più diverse: entusiasta, sopraffatta, serena, spaventata o un mix di tutte quante le sensazioni.

Ho sognato ad occhi aperti, pensato a grandi cambiamenti e pianificato, o almeno, pensavo di averlo fatto.

Definivo nella mia mente cosa avrei voluto migliorare, cambiare, ottenere. Pensavo a cosa avrei dovuto fare per realizzarlo. Poi mi mettevo in moto.

L’anno scorso, spinta dalla volontà di mettermi in proprio, senza avere la minima idea di come partire, per la prima volta ho letto qualche libro sull’argomento, comprato dei workbook e mi sono seduta con fogli, post-it, penne, pennarelli pronta per iniziare.

Sapete cosa ho scoperto?

Non avevo la benché minima idea di cosa volesse dire veramente “definire un obiettivo” e “pianificare”.

Non parlo tanto di strumenti, ho lavorato in azienda per tanti anni e il project management è stato un mio fedele compagno ma, una cosa è avere un progetto che ti è stato affidato, programmarlo e svilupparlo o affidare dei progetti a chi collabora con te, un’altra è capire veramente TU DOVE VUOI ANDARE!

Puoi essere un Manager, un dipendente, un libero professionista o essere a casa da qualche anno e non avere la più pallida idea di come uscire da una vita che non riconosci più, ma se vuoi fare qualcosa di diverso e provare a realizzare quello che a livello di sogno ti passa per la testa lo devi pianificare. E questo vale per tutti gli aspetti della tua vita non solo per quello lavorativo.

Cosa vuol dire?

DEDICA DEL TEMPO A CERCARE DI CAPIRE COSA VUOI.

Pensieri vaghi, sensazioni del momento, idee che saltano su all’improvviso non sono obiettivi, è facile che li metterai da parte appena salta fuori qualche imprevisto o semplicemente l’invadente vita di tutti i giorni.

Non è una cosa semplice, ci devi sbattere la testa, scavare, dare priorità, prendere decisioni.

Se stai pensando “ma è tardi, è gennaio inoltrato”: non fa niente, non è mai troppo tardi per decidere cosa vuoi e pianificare per ottenerlo. Usiamo gennaio come convenzione ma alla fine l’unica cosa che davvero conta è FARLO.

COME TI VUOI SENTIRE?

Definire che tra un anno vuoi un lavoro x nel settore y, o che vuoi perdere 10 kg non è abbastanza. Hai un obiettivo, un desiderio, un sogno perchè realizzarlo ti farà SENTIRE in un determinato modo.

Vogliamo libertà economica per sentirci sereni, liberi, soddisfatti.

Vogliamo un lavoro di un certo tipo perchè vogliamo sentire che stiamo contribuendo a costruire qualcosa.

Definire la nostra motivazione più profonda è fondamentale per diversi motivi:

  • sarà il motore che ci guida e sostiene nei momenti più difficili
  • ci aiuterà a selezionare le cose da fare o da non fare
  • sarà lo spunto per trovare strade ed attività alternative in caso di intoppi nel piano principale

Su questo Danielle Laporte e la sua Desire Map ti puossono aprire un mondo.

LO DEVI SCRIVERE

In dieci anni di azienda e in 20 di vita privata (me ne abbuono i primi venti per la pianificazione strutturata, anche se guardandomi in dietro pagherei perché qualcuno me ne avesse parlato al momento della scelta dell’Università) non ho mai scritto con chiarezza da qualche parte dove IO volevo arrivare da li a 5 anni, da li a 1 anno, i prossimi 6 mesi.

Chiariamoci, avevo sogni, progetti, facevo tante cose, ma il disegno generale o il percorso per arrivare rimaneva solo nella mia testa.

Così la prima volta che l’ho sentito sono rimasta sotto shock, mi sembrava così semplice, intuitivo, allora perchè non l’avevo mai fatto?

Se non lo scrivi ti agiterai per fare tante cose, non avrai la minima idea del fatto che le azioni intraprese ti portino nella direzione voluta e molto probabilmente ripeterai ciò che hai fatto l’anno precedente.

Stessi comportamenti = stessi risultati, impietoso ma non c’è via di scampo.

E questo ha un solo effetto, quello di darti ancora di più la sensazione che quello che vuoi non sia raggiungibile.

NON SAI COME ARRIVARE A REALIZZARLO? PERFETTO!

Per essere veramente, un sogno, un obiettivo stimolante non devi avere già chiari in testa tutti i passi necessari per raggiungerlo o non devi già possedere tutte le competenze.

Pianificare significa proprio capire, cosa devi fare, cosa ti servirà imparare, di che persone ti devi circondare per arrivare dove vuoi tu. Non è necessario conoscere tutti i passi dall’inizio alla fine: definisci i primi, mentre cammini controlli di essere nella giusta direzione e se hai sbagliato devi semplicemente ricalcolare il percorso.

ADATTA OBIETTIVI E METODO A TE STESSA

Se ti senti bloccata, non soddisfatta della tua vita, le hai provate tutte ma ogni volta ritorni alla situazione di partenza, fissarsi 10 obiettivi, per aree diverse della tua vita sarà inutile e controporducente. Ti sentirai sopraffatta e questo diventerà un altro anno in cui molli i buoni propositi dopo un mese.

Scegli UN solo obiettivo. Ti richiederà tempo, cambio di abitudini, difficoltà ma sarai focalizzata ed avrai le energie per realizzarlo.

Se invece hai già provato a pianificare qualche volta puoi articolare spingerti più in la. Per me funziona non darmi più di 2 o 3 obiettivi macro. Nella serenità che se li raggiungo è un attimo inserirne uno nuovo.

SII FLESSIBILE E RIPIANIFICA PERIODICAMENTE

La pianificazione non è un elenco rigido di attività già a calendario per i prossimi 12 mesi che ti da motivo di autofustigarti se non la rispetti.

Periodicamente controlla come ti stai muovendo, cosa funziona e cosa no e sii pronta a riadattare il tuo piano ed a volte il tuo obiettivo finale.

Se sei stufa di arrivare a fine anno insoddisfatta di quello che hai realizzato o se ti senti di aver sempre fatto tante cose e speso tante energie senza arrivare mai dove vuoi, prova a fare il primo passo verso il cambiamento.

Se non sai da dove partire clicca qui e scarica gratuitamente il workbook sulla pianificazione che ho preparato per te.

If you would like to share...Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *